Tags: Workplace from Facebook

Le persone usano l’espressione social network riferendosi a Facebook, Instagram, Twitter e, più in generale, alle piattaforme web che permettono loro di condividere parte della propria vita con gli altri. Il successo dei ‘social’ è sotto gli occhi di tutti: miliardi di persone ogni giorno condividono pensieri, opinioni, video e fotografie con i propri contatti, facendo unicamente affidamento su uno smartphone, modalità di condivisione estremamente semplificate e un po’ di sana creatività. Quindi ci si può domandare: in questo scenario, come si pone Workplace from Facebook?

Il successo planetario dei social network ha spinto le aziende a indagare sul fenomeno: volevano capire se avrebbe avuto senso portare in azienda questo nuovo modo di comunicare fatto di feedback, di comunicazione peer-to-peer, di trasparenza e di condivisione rapida e veloce. La risposta è stata (fortemente) affermativa ed è alla base della nascita di Workplace from Facebook, l’enterprise social network che riprende i principi cardine della piattaforma consumer ma è totalmente dedicata alla produttività e al mondo del lavoro. Workplace è quindi uno strumento con cui si lavora, non è dedicato al tempo libero o alle pause di lavoro –  per questo c’è Facebook –, Workplace serve per essere più produttivi e per massimizzare la propria efficienza. Ciò è alla base del secondo pilastro di Workplace from Facebook: la piattaforma, nonostante riprenda buona parte della user experience di Facebook adattandola al contesto aziendale, è un prodotto indipendente, con una sua piattaforma web separata, app dedicate e, soprattutto, non permette la condivisione dei propri dati tra le due piattaforme. Il mondo personale e quello professionale devono restare separati.

 

Le specifiche tecniche di Workplace

Workplace from Facebook è una piattaforma cloud, così come Facebook: per adottarla, l’IT non deve investire in hardware né aggiornare i sistemi poiché, secondo il modello SaaS, è sufficiente un browser per PC o un’applicazione per smartphone/tablet al fine di accedere a tutti gli strumenti della piattaforma. Inoltre, il provisioning e la disattivazione degli account sono semplificati tramite integrazione con Active Directory e con diversi Identity Provider tra cui Azure AD, G Suite e Okta, cui si aggiunge la possibilità di realizzare integrazioni custom via API.

 

Workplace from Facebook: punti di forza e funzionalità

Workplace from Facebook è una piattaforma social che rivoluziona il modo di comunicare all’interno delle aziende, abbatte i silos, dà voce a tutti e incoraggia fortemente la comunicazione bidirezionale, avvicinando le persone, rendendo più “accessibile” il management e favorendo l’employee engagement. I numeri parlano chiaro: Workplace ha raggiunto i 3 milioni di utenti paganti in tre anni (fonte: Workplace) e, secondo uno studio targato Forrester, è in grado di aumentare in modo considerevole la produttività aziendale proprio a causa dell’agilità nell’accesso alle informazioni e nella condivisione rapida ed efficace di suggerimenti e best practice. Oltre a tutti i benefici, più difficili da misurare ma senz’altro importanti, legati al netto incremento di employee engagement.

Workplace è dunque una manna per tutte le aziende che vogliono essere più agili, produttive e che vogliono valorizzare il talento delle proprie persone permettendo loro di comunicare in modo veloce e diretto e di contribuire alla crescita dell’azienda, ovunque si trovino e su qualsiasi progetto stiano lavorando. Workplace risolve uno dei principali problemi di comunicazione delle grandi corporation, ovvero la capacità di raggiungere – ma soprattutto di ‘coinvolgere’ – i firstline worker, che lavorando a distanza sentono meno la presenza, il supporto dell’azienda e contribuiscono meno a plasmarne la cultura.

Per quanto concerne le funzionalità, Workplace from Facebook riprende la tradizionale user experience di Facebook e la adatta alle esigenze delle organizzazioni, di qualsiasi tipo e dimensione. Elemento cardine della piattaforma sono i gruppi, la cui creazione e impostazione va effettuata con grande cura: al loro interno le persone ricevono informazioni, danno feedback, aprono conversazioni e possono anche gestire e portare avanti progetti comuni grazie alla possibilità di archiviare file, foto e video senza nessun limite. Riunire in un solo gruppo tutti i contenuti di un progetto, le conversazioni relative e le persone che vi fanno parte (che, magari, lavorano dall’altra parte del mondo e non ci sono occasioni di contatto fisico) è un vantaggio enorme, cui si aggiunge la possibilità di comunicare, condividere e aprire conversazioni con le tipiche modalità di Facebook, ormai note in tutto il mondo.

 

Workplace: le caratteristiche per la comunicazione esterna

Workplace permette la collaborazione tra più aziende, cosa estremamente utile per progetti complessi o, più semplicemente, per gestire in modo agile il rapporto con clienti e fornitori, e dispone di svariate funzionalità di comunicazione, tra cui le chiamate, le videochiamate di gruppo e anche lo streaming del video in diretta, cosa molto utile per permettere a tutti di partecipare ad eventi che sono rilevanti per l’azienda, anche quando non si può essere presenti di persona.

Tra le funzionalità della piattaforma si segnalano poi le moltissime integrazioni con servizi esterni, di modo tale che Workplace from Facebook diventi un tutt’uno con il resto degli applicativi aziendali: per esempio, sono già disponibili integrazioni con Salesforce, Webex, SharePoint, OneDrive, Google Drive, AODocs, piattaforme di analytics come Swoop, identity provider come Azure AD, G Suite e OneLogin, oltre alla possibilità di sviluppare integrazioni custom tramite API. Inoltre, Workplace from Facebook supporta diverse piattaforme Bot e permette di automatizzare svariate operazioni interne proprio tramite chatbot, che sono perfetti per l’onboarding, per tante attività di HR, per l’help desk IT e molto altro.

Altro punto che non si può trascurare e che, anzi, ha un ruolo primario, è la sicurezza: Workplace ‘eredita’ la struttura di sicurezza di Facebook, offre alle aziende pieno controllo dei propri dati e della propria privacy e può vantare svariate certificazioni per standard globali come ISO27001, ISO27018 e conformità normativa al GDPR.

Così, il cerchio si chiude: con Workplace le aziende sono più produttive, efficienti, capaci di condividere e comunicare in modo efficace e anche sicuro, motivi più che sufficienti per valutarne l’adozione. 

workplace-from-facebook